DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18 pubblicato su Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17 marzo 2020 ad oggetto “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” Art. 56 come modificato dall’Art. 65 del DECRETO-LEGGE 14 agosto 2020, n. 104 pubblicato su Gazzetta Ufficiale n. 203 del 14 agosto 2020 ad oggetto “Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia”.

Informiamo la Gentile Clientela,
che la Banca darà corso, dietro comunicazione scritta del Cliente, alle misure di sostegno finanziario previste dall’Art. 56 del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 come modificato dall’Art. 65 del D.L. 14 agosto 2020 n. 104:

  1. a) per le aperture di credito a revoca e per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, a quella di pubblicazione del D.L. 14 agosto 2020 n. 104, gli importi accordati, sia per la parte utilizzata sia per quella non ancora utilizzata, non possono essere revocati in tutto o in parte fino al 31 gennaio 2021;
  2. b) per i prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 31 gennaio 2021 i contratti sono prorogati, unitamente ai rispettivi elementi accessori e senza alcuna formalità, fino al 31 gennaio 2021 alle medesime condizioni;
  3. c) per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 31 gennaio 2021 è sospeso sino al 31 gennaio 2021 e il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato, unitamente agli elementi accessori e senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti; è facoltà dell’impresa richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale.

Ambito di applicazione
La misura è attivabile alle Imprese, le microimprese e le piccole e medie imprese come definite dalla Raccomandazione della Commissione europea n. 2003/361/CE del 6 maggio 2003, aventi sede in Italia.
Possono beneficiare delle misure di cui al comma 2 le Imprese le cui esposizioni debitorie non siano, alla data di pubblicazione del presente decreto, classificate come esposizioni creditizie deteriorate ai sensi della disciplina applicabile agli intermediari creditizi.

Modalità di sospensione delle rate dei finanziamenti
La sospensione delle rate dei finanziamenti è prevista fino al 31 gennaio 2021 e comporterà un allungamento della durata residua del mutuo pari al periodo di sospensione.

Sono previste due diverse modalità:
Sospensione dell’intera rata – nel periodo di sospensione maturano gli interessi contrattuali pattuiti, che saranno rimborsati dal cliente a partire dalla prima scadenza successiva al termine del periodo di sospensione. L’importo calcolato verrà ripartito su tutto il piano di ammortamento residuo sotto forma di quote aggiuntive alle rate già previste;

Sospensione della sola quota capitale – durante il periodo di sospensione sarà dovuto il regolare pagamento degli interessi, calcolati sul debito residuo del mutuo riferito alla data di sospensione.

Termini della richiesta
La richiesta, da formulare sul modulo allegato, dovrà essere presentata in forma scritta alla Banca tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: controllibccspinazzola@pec.it

Condizioni
La Banca si riserva di verificare le dichiarazioni fornite dall’Impresa e le ulteriori condizioni di ammissibilità previste dal Decreto, tra le quali, in particolare, che alla data della pubblicazione del DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020 n. 18, le esposizioni debitorie oggetto della presente richiesta, non siano classificate come esposizioni creditizie deteriorate ai sensi della disciplina applicabile agli intermediari creditizi.

Sul sito della Banca www.bccspinazzola.it e sulla pagina Facebook Bccspinazzola4.0 verranno pubblicati tutti gli aggiornamenti e le iniziative intraprese dalla Banca.

MODALITA’ DI INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE TRAMITE IL SITO WEB

I moduli e documenti necessari per usufruire delle misure di sostegno si possono inviare direttamente anche tramite il presente sito web.

La BCC di Spinazzola mette a disposizione un apposito modulo che permette ai clienti, previa registrazione all’Area Clienti, di caricare in sicurezza l’intera modulistica.Richiesta-BCC-SOSPENSIONE-AL-31-01-2020

Accedi all’Area CLIENTI per la registrazione e l’invio della documentazione

Tutta la documentazione deve essere accompagnata da documento di identità in corso di validità.

Il Personale di Filiale è a disposizione della clientela per assistenza e chiarimenti all’uso del servizio di upload

 
COVID-19. Professionisti e imprese – sospensioni finanziamenti
Tag: